I cinque editor del Premio donne sceneggiatrici

Michel Buraggi, Giovanni Busellato, Eleonora Giugliano, Gloria Puppi  e Greta Scicchitano sono gli editor che accompagneranno da maggio a fine luglio 2024 le finaliste della seconda edizione del Premio donne sceneggiatrici.

Per la seconda edizione abbiamo voluto potenziare l’esperienza di alta formazione riservata alle finaliste.
I nostri editor lavorano per importanti case di produzione come produttori creativi, consulenti e nello scouting.

Gli editor seguiranno la stesura della sceneggiatura dalla prima versione a quella finale che verrà presentata alla giuria tecnica; aiuteranno l’autrice nell’organizzazione del lavoro e seguiranno il processo di riscrittura, producendo note editoriali allo script. Le note si concentreranno sui punti nevralgici e prerequisiti fondamentali per il funzionamento di una sceneggiatura: coerenza, ritmo e struttura narrativa, equilibrio degli atti, dialoghi, caratterizzazione dei personaggi. Attraverso vari passaggi di note e creando un dialogo, l’editor aiuterà l’autrice a lavorare sul progetto rendendosi disponibile per colloqui via call per discutere del lavoro e delle note e guidandola per arrivare a una versione finale dell’opera adatta alla presentazione ufficiale del testo.


Michel Buraggi

Michel Buraggi si laurea nel 2019 in Lettere Moderne presso l’Università degli Studi di Siena con una tesi in filologia dantesca. Mentre è ancora a Siena comincia a scrivere per il web-magazine ArteSettima, e diventa caporedattore della sezione Twitch, supportando la nascita del canale e la creazione di contenuti per lo streaming online. Successivamente si trasferisce a Milano dove comincia a lavorare per Sky Italia, supervisionando la messa in onda del palinsesto dei canali italiani e tedeschi e le dirette sportive di eventi come UEFA Champions League, Premier League, NBA, ATP Master e Guinnes Six Nations. Frequenta poi il master in Series Development presso la Civica Scuola di cinema Luchino Visconti, attraverso il quale ottiene uno stage in The Apartment Pictures, dove in seguito viene assunto. Trasferitosi a Roma, dove attualmente vive e lavora come Development Assistant, ha quindi la possibilità di lavorare a stretto contatto con alcuni tra i migliori autori italiani e internazionali, e mettere mano su prestigiosi progetti come M – Il figlio del secolo di Joe Wright, Il mostro di Firenze di Stefano Sollima, Ferrari di Steven Knight, Supersex di Francesca Manieri e altri, attualmente in fase di sviluppo. Oltre al ruolo di supporto e story editing, lavora anche sul piano della ricerca storica e dello scouting di potenziali nuovi progetti, creazione di pitch, lineup e schede editoriali.

Giovanni Busellato
Giovanni Busellato si laurea nel 2015 in Lettere Moderne presso l’Università di Trento, e dopo un periodo di ricerca a Parigi, ottiene la Laurea Magistrale in Filologia e Critica Letteraria nel 2018. L’anno seguente si sposta a Milano dove si diploma nel Master IULM “Arti del racconto” sotto la direzione di Antonio Scurati, in seguito al quale comincia a lavorare nella casa di produzione cinematografica Indiana Production. Qui contribuisce allo sviluppo come Story Editor di diversi progetti di lungometraggio e seriali, oltre alla ricerca di idee per nuovi soggetti in entrambi i formati e allo scouting di nuovi talenti. Nel 2021 ha collaborato alla realizzazione della Fiction Rai “Vostro Onore”, con protagonista Stefano Accorsi e head-writer Donatella Diamanti; nel 2022 ha collaborato con Mario Martone e Anna Pavignano come delegato di produzione nel docu-film “Laggiù qualcuno mi ama” su Massimo Troisi, presentato al Festival del Cinema di Berlino nel febbraio ‘23, dove è stato presentato anche “L’Ultima Notte di Amore” di Andrea Di Stefano, per il quale ha collaborato alla preparazione editoriale del film; nello stesso anno ha realizzato i contributi editoriali del film “Lubo” di Giorgio Diritti, in gara alla Mostra del Cinema di Venezia nel settembre ‘23. Come sceneggiatore è stato finalista in due categorie del concorso “Notorious Project” edizione 2023 con un soggetto per lungometraggio e una sceneggiatura, e sta attualmente collaborando alla realizzazione di diversi progetti comedy per Indiana Production, creati e supervisionati da Gennaro Nunziante.

Eleonora Giugliano
Eleonora Giugliano, dopo aver conseguito la laurea in Lettere Moderne presso l’Università di Napoli Federico II, si specializza nello sviluppo di progetti cinematografici e seriali partecipando nel 2022 alla prima edizione del Master in Series Development organizzato da Netflix presso la Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti. A seguito del Master, inizia a lavorare per Indiana Production dove si occupa di scouting, ricerca e sviluppo editoriale per film e serie tv. Tra i progetti seguiti Laggiù Qualcuno Mi Ama di Mario Martone, Dieci Minuti di Maria Sole Tognazzi e Confidenza di Daniele Luchetti. Nel 2023 inizia a lavorare come editor e delegata di produzione in Lucky Red, dove si occupa di sviluppo editoriale, seguendo i progetti dal pitch alle sceneggiature, redigendo note editoriali e coordinando le writers’ room e i broadcaster, fino alla supervisione sul set e nelle diverse fasi di post-produzione. In Lucky Red, Eleonora si occupa inoltre dello scouting di nuovi talenti, monitorando e partecipando ai principali festival e concorsi dedicati. Tra gli ultimi progetti seguiti Gigolò Per Caso e Sono Lillo di Eros Puglielli, Gli addestratori di Andrea Jublin e la serie tv attualmente in produzione con Rai Belcanto, diretta da Carmine Elia.

Gloria Puppi
Gloria Puppi è una story editor e sceneggiatrice strutturalista da 15 anni, che si è formata con Robert McKee, Dara Marks, John Truby. Ha lavorato per Rai Due (Il Commissario Rex, Leggende Rock), Rai Premium (FictionMania), IIF (Le ragazze dello swing). Attualmente lavora come consulente per diverse case di produzione e distribuzione nazionali ed internazionali. È stata docente presso Anica Academy, Naba, IED, Accademia Cinema Toscana e collabora con numerosi festival cinematografici nazionali. Inoltre è delegata nazionale Cna audiovisivo, socio della rete internazionale Women in film tv & Media e fondatrice della piattaforma Read My Script che si occupa di sviluppo e story editing, ottimizzazione script, creazione pitch deck, analisi del posizionamento sul mercato e accompagnamento nella stesura di documenti tecnici per bandi regionali e nazionali.

Greta Scicchitano
Greta Scicchitano si diploma nel 2015 in Sceneggiatura per il cinema e la serie presso la Scuola d’Arte Cinematografica Gianmaria Volontè con la supervisione di Massimo Gaudioso. Nello stesso anno comincia a lavorare alla sceneggiatura di Cuori Puri di Roberto De Paolis selezionato alla Quinzaine des Realizateur di Cannes nell’edizione 2017. Nel 2016 firma il soggetto e la sceneggiatura di Candie Boy, corto d’esordio di Arianna Del Grosso, vincitore di numerosi premi. Ha collaborato allo sviluppo di soggetti cinematografici con registi come Alex Infascelli, Andrea Jublin, Luca Lucini e sta curando l’esordio alla regia di Veronica Spedicati e l’opera seconda di Beatrice Baldacci. Nel 2018 comincia una collaborazione con Daniele Vicari con il quale firma la sceneggiatura del documentario Fela, il mio Dio Vivente, in concorso al Festival del Cinema di Roma edizione 2023. Collabora al soggetto e alla sceneggiatura del film La Bella Estate di Laura Luchetti selezionato al Festival di Locarno. Nel 2019 co-firma il soggetto di Bassifondi di Francesco Polidori con Damiano e Fabio d’innocenzo, in concorso al Festival del Cinema di Roma edizione 2022. Nel 2019 partecipa alla wrtiers Room di Baby 3 firmando l’episodio 5 cento giorni. Nel 2021 partecipa all’incubatore seriale per sceneggiatori under 35 Designing New Writers Room di Anica Academy in collaborazione con Netflix. Nello stesso anno inizia la collaborazione con la casa di produzione Eagle Original Content di Giuseppe Saccà per cui lavora come Sceneggiatrice, Story Editor e docente per il corso Series Development presso la Civica di Milano. Nel 2022 firma la sceneggiatura di Flaminia, esordio alla regia dell’attrice comica Michela Giraud. Nello stesso anno comincia una collaborazione con l’headwriter Andrea Valagussa sulla serie Rai 2 Estranei a cui lavora come Story Editor e sceneggiatrice.