ALF indice un concorso per il conferimento del Premio donne sceneggiatrici 2024.

01

IL PROGETTO

L’iniziativa vuole essere il primo passo per creare una rete di incontri, dibattiti, valorizzazione e formazione di professionalità femminili, prendendo avvio dal cuore di ogni creatura cinematografica: la sceneggiatura. L’ambizione è di offrire la possibilità alle sceneggiatrici di incontrare potenziali committenti e presentare le loro idee efficacemente, anche grazie al percorso di formazione di alto livello riservato alle finaliste.

Il premio, nel promuovere la valorizzazione del talento delle donne nella scrittura della sceneggiatura cinematografica, si propone di dare sempre maggior risalto al ruolo delle story-tellers, capaci di superare gli stereotipi di genere che spesso si ritrovano nelle storie prodotte da uno sguardo esclusivamente maschile.

02

PREMIO E OPPORTUNITÀ

L’obiettivo del Premio donne sceneggiatrici è fare network dando risalto alle voci femminili, non solo in ambito cinematografico ma anche editoriale, nell’informazione e nella politica.

Come nella prima edizione, le 5 finaliste potranno accedere a un percorso formativo di alto livello con un editor (o con un/una sceneggiatrice professionista) che le seguirà per completare la scrittura della sceneggiatura proposta.

Quest’anno la selezione preliminare è affidata a una commissione di esperti, composta dal comitato organizzatore di ALF e dalle story editor di Read My Script (una piattaforma di sviluppo e story editing per sceneggiatori/trici, case di produzione e distribuzione), aprendosi così a nuove opportunità di collaborazione.

03

LA SELEZIONE

Il premio di 5.000 € viene assegnato in due momenti. Nella prima fase è richiesto l’invio di un Soggetto e lo sviluppo di una Scena, a scelta, della sceneggiatura. La selezione preliminare sarà effettuata tramite i criteri standard di valutazione, che includono la solidità della struttura narrativa, l’originalità, il potenziale del tema e della storia, oltre al potenziale produttivo e distributivo.

Nella seconda fase, le cinque finaliste lavoreranno su trattamento e sceneggiatura insieme al proprio editor di riferimento, che seguirà la stesura del lungometraggio nel corso dei tre mesi previsti. Al termine, le sceneggiature saranno lette e valutate da una giuria tecnica.

Per tutte le partecipanti al bando, successivamente alla pubblicazione delle finaliste, in esclusiva per il Premio donne sceneggiatrici, Read My Script offre l’opportunità speciale di ricevere un report personalizzato di analisi dettagliata della proposta/sceneggiatura iscritta a concorso a 50€ (anziché 89€ come da tariffa ordinaria). Il feedback può includere suggerimenti su come rendere più solida la struttura narrativa, lo sviluppo dei personaggi, la coerenza tematica e altri aspetti fondamentali come il posizionamento dell’opera sul mercato e il potenziale di produzione.

04

LA GIURIA TECNICA

La giuria tecnica della seconda edizione, in linea con la prima, sarà composta da riconosciuti professionisti del panorama italiano, appartenenti ad associazioni di categoria. Questo per rafforzare l’obiettivo di fare dei premi ALF un’occasione di dialogo, incontro e crescita tra le diverse realtà del mondo cinematografico e audiovisivo italiano.